Cookies Alert



Questo Blog Contiene Cookies anche di terze parti su cui non si ha possibilità di operare. Te lo diciamo solo per romperti i coglioni, tanto l'alternativa sarebbe disdire internet e tornare al 1993.

lunedì 13 luglio 2015

FUGA DA TSCHAI

1
Aila Woundiver sedeva appollaiato su uno sgabello, nel capannone ai margini delle pianure salate di Sivishe. Una catena univa il collare che gli circondava il collo a un cavo sistemato in alto. In questo modo poteva spostarsi dalla tavola allo sgabuzzino dove dormiva, trascinandosi dietro la catena.
Aila Woundiver er prigioniero in casa sua: una beffa che andava ad aggiungersi al danno e che sarebbe dovuta bastare, da sola, a provocare in lui attacchi di furore incontenibili. Una Recensione

da FUGA DA TSCHAI di Jack Vance


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...