Cookies Alert



Questo Blog Contiene Cookies anche di terze parti su cui non si ha possibilità di operare. Te lo diciamo solo per romperti i coglioni, tanto l'alternativa sarebbe disdire internet e tornare al 1993.

Sound Of Kostia

Loading...

domenica 31 agosto 2014

SU UN PROCESSO

Molti sono gli argomenti usati dai negazionisti per inficiare ogni testimonianza sull'Olocausto. Mentre scrivo sta andando in discussione una tesi di dottorato in semiotica sulla logica negazionista dove alla candidata avevo chiesto non di manifestare le proprie credenze circa la realtà dell'Olocausto, e neppure di decidere se i documenti addotti dagli uni o dagli altri fossero "autentici" (questo è compito degli storici): la tesi doveva solo mettere in luce i procedimenti logici usati dai negazionisti nell'esaminare certi documenti e certe testimonianze. Continua Qui

da LA BUSTINA MINERVA di Umberto Eco


sabato 30 agosto 2014

IL CREPUSCOLO DEL DIO GRIGIO

Dalle gole dei monti, fra le fosche pareti che si ergevano su entrambi i lati, echeggiò una voce. All'uscita della gola, che dava su un precipizio colossale, Conn lo schiavo si girò su se stesso, ringhiando come un lupo in trappola.
Ero alto, massiccio eppure slanciato, e nelle sue spalle larghe e spioventi, nel petto enorme e villoso e nelle braccia lunghe e muscolose, dominava la componente selvaggia. Continua

da IL CICLO CELTA di Robert Ervin Howard


giovedì 28 agosto 2014

NESSUNO CREDERA'

Ricevetti in settembre questa lettera:
"Caro Buzzati, ti ricordi ancora di Bruno Bisia, tuo compagno di classe in quarta e quinta ginnasio? Penso di no, dopo tanti anni. Ora mi faccio vivo con te per un motivo preciso. Vedo che ti stai occupando, come giornalista, di personaggi, episodi, ambienti misteriosi e strani. Ebbene, sono sicuro che il posto dove io lavoro, la Morgenhaus, nei Grigioni, ti potrebbe offrire materiale di eccezionale interesse. Leggi Tutto

da LE NOTTI DIFFICILI di Dino Buzzati

mercoledì 27 agosto 2014

PRESIDENTE DI RISERVA

Un'ora prima del suo programma mattutino sul sesto canale, il popolare presentatore della televisione sedeva nel suo ufficio privato con lo staff di produzione, discutendo il rapporto su una flottiglia sconosciuta e forse ostile individuata a ottocento unità astronomiche dal Sole. Si trattava certo di una grossa notizia. Ma come doveva essere resa nota ai suoi molti miliardi di spettatori sparsi su tre pianeti e sette lune?  Continua

da LE PRESENZE INVISIBILI di Philip Kindred Dick


E SE...

Norman e Livvy erano in ritardo, naturalmente, come sempre succede quando si deve prendere il treno e all'ultimo momento ci sono mille cose da fare. Dovettero quindi contentarsi dell'unico posto rimasto libero sulla vettura, e cioè dell'ultimo sedile sul davanti, proprio di fronte a quello disposto nel senso contrario alla marcia del treno e appoggiato alla parete terminale del vagone. Mentre Norman sollevava la valigia per deporla sulla reticella, Livvy avvertì un senso di contrarietà. Leggi Tutto

di Isaac Asimov da RACCONTI DI FANTASCIENZA SCRITTI DAGLI SCIENZIATI


domenica 24 agosto 2014

L'APOSTOLO

Rovesciata la monarchia e instaurata la repubblica a Lisingrad, uno dei primi atti del nuovo governo fu - a circa un secolo dalla morte di quel grande - di ordinare solenni onoranze alla memoria di Bonaventura Carlsar. L'apostolo repubblicano, l'uomo che aveva dedicato tutta la vita all'idea e che mai questa aveva scisso da quella di patria, il martire che per essa aveva sofferto l'esilio, che era stato maestro di intiere generazioni e che aveva profetizzato i nuovi tempi, già d molti anni aveva monumenti in tutta la nazione, e strade, piazze, scuole, teatri, cinematografi, erano intitolati a suo nome in ogni città. Continua

da ASPARAGI E IMMORTALITA' DELL'ANIMA di Achille Campanile


sabato 23 agosto 2014

ANNOTAZIONE AL 23 AGOSTO 1944

Quella giornata popolosa mi procurò tre eterogenei stupori: il grado fisico della mia felicità quando mi dissero della liberazione di Parigi; la scoperta che un'emozione collettiva non può essere ignobile; l'enigmatico e palese entusiasmo di molti partigiani di Hitler. So che indagare codesto entusiasmo equivale a correre il rischio di somigliare ai vaghi idrografi che indagavano perché basti un solo rubino per arrestare il corso di un fiume; molti mi accuseranno di investigare un fatto chimerico. Questo, tuttavia, accadde e migliaia di persone in Buenos Aires possono testimoniarlo. I Perdenti Assassini

da ALTRE INQUISIZIONI di Jorge Luis Borges


I VERMI DELLA TERRA

1. "Piantate quei chiodi, miei soldati, e fate vedere al nostro ospite qual'è la giustizia di Roma!". Chi aveva parlato si strinse nel mantello rosso che indossava e si appoggiò alla spalliera dello scranno come avrebbe fatto al Circo Massimo per assistere ai combattimenti dei gladiatori. La consapevolezza del potere improntava ogni suo movimento. Per un romano, l'orgoglio era fondamentale, e Tito Silla andava giustamente orgoglioso: infatti era il Governatore militare di Ebboracum, e come tale doveva rendere conto soltanto all'imperatore. Continua

da IL CICLO CELTA di Robert Ervin Howard


lunedì 18 agosto 2014

POLITICAMENTE CORRETTI O INTOLLERANTI

In una mia Bustina precedente dicevo che il politycally correct, nato in America per difendere i diritti delle minoranze oppresse, per opporsi a ogni forma di discriminazione razziale, sta trasformandosi in un nuovo fondamentalismo. E i fondamentalismi, che assumono che della Verità si possa dare solo una e una versione, ritenendo tutti gli altri dei devianti, non sono necessariamente intolleranti (potrebbero consentire ad altri di non essere fondamentalisti) ma certamente rischiano di diventare intolleranti, esiliando dalla Comunità coloro che non si attengono alla "retta" interpretazione dei testi. Continua

da LA BUSTINA DI MINERVA di Umberto Eco

domenica 17 agosto 2014

HUMBABA

Com'era il gigante Humbaba, che nella frantumata epopea babilonese di Gilgamesh, forse la più antica del mondo, custodisce la montagna dei cedri? Il Mondo Degli Eroi

da MANUALE DI ZOOLOGIA FANTASTICA di Jorge Luis Borges



sabato 16 agosto 2014

LA MALIGNITA'

Con molta abilità tenendosi nascosto dietro il gruppo di gente in attesa alla fermata del tram, Nicolò, controllore tranviario, aspetta al varco quelli che scendono dalla parte dove si deve salire. E' l'ora di punta, il tram è affollatissimo, non è possibile traversare la calca per scendere alla parte opposta. Questo si sa e non si può stare a fare i pignoli. Aforismi

da ASPARAGI E IMMORTALITA' DELL'ANIMA di Achille Campanile


venerdì 15 agosto 2014

IL GIOCO DELLA GUERRA

Nel suo studio dell'Ufficio Terrestre di Importazione, l'uomo alto accolse i memorandum del mattino dal cestino di fil di ferro, sedette alla scrivania e si sistemò per leggerli. Mise le sue lenti colorate e si accese una sigaretta.
-Buon Giorno-disse il primo memorandum con la sua vocetta metallica e gracchiante, mentre Wiseman faceva scorrere il pollice sulla striscia di nastro inciso. Roswell e altri Misteri

da LE PRESENZE INVISIBILI di Philip Kindred Dick


mercoledì 13 agosto 2014

LACRIME SCARLATTE

1.
Kirby Buchner imprecò, facendo sbandare improvvisamente il piccolo mezzo sulla pista polverosa della stradina di campagna. Al suo fianco la ragazza sussultò e gli strinse il braccio. Un momento dopo l'uomo aveva ripreso il controllo ed entrambi respirarono più liberamente.
-Dovremo essere vicini alla proprietà di vostro zio-, borbottò il corpulento sceriffo. La ragazza dai capelli bruni rabbrividì, annuendo. Leggilo Tutto

da IL CICLO DI KIRBY BUCHNER di Robert Ervin Howard


lunedì 11 agosto 2014

IL CORPO E L'ANIMA

Recentemente, richiesto di definire che cosa sia per me l'Intollerabile, ho cercato una definizione che fosse accettabile da persone di qualsiasi fede e ideologia. Ne ho fissato i limiti nel rispetto del corpo (proprio, certo, ma specialmente altrui). Noi parliamo, ascoltiamo, camminiamo, mangiamo, beviamo, stiamo in piedi o coricati, facciamo i nostri bisogni, ci uniamo per piacere e per scelta con altri corpi, dormiamo. Continua


domenica 10 agosto 2014

HANIEL, KAFZIEL, AZRIEL E ANIEL

In Babilonia, Ezechiele vide in una visione quattro animali o angeli, "e avevano ciascuno quattro facce, e quattro ali" e "quanto alla sembianza delle loro facce, tutti e quattro avevano una faccia d'uomo, e una faccia di leone, a destra; e parimenti tutti e quattro avevano una faccia di bue, e una faccia d'aquila, a sinistra". La Simbologia del Tetramorfo

da MANUALE DI ZOOLOGIA FANTASTICA di Jorge Luis Borges


venerdì 8 agosto 2014

I COLOMBI DELL'INFERNO

1.
Un senso d'imminente pericolo fece destare di soprassalto Griswell, che provò un tremito, fremendo in ogni nervo. Sconvolto, si guardò attorno, incapace di rendersi conto lì per lì di dove si trovasse o di che cosa stesse facendo. La luce della luna filtrava dalle finestre polverose, e la grande stanza vuota dall'alto soffitto e dal camino nero gli appariva spettrale. poi, quando si fu liberato dalle viscide ragnatele del sonno, ricordò dove si trovava e perché era lì.

da IL CICLO DI KIRBY BUCHNER di Robert Ervin Howard Lo trovi Qui


mercoledì 6 agosto 2014

SELVAGGINA PREGIATA

Il professor Anthony Douglas si abbandonò sulla poltrona in pelle rossa e sospirò di sollievo. Un lungo sospiro, accompagnato dal laborioso rito di togliersi le scarpe e da numerosi grugniti mentre le calciava in un angolo. Poi intrecciò le mani sul ventre abbondante, appoggiò la testa allo schienale e chiuse gli occhi.
-Stanco?- chiese Laura Douglas, girandosi un attimo dal fornello. C'era molta comprensione nei suoi occhi scuri. Continua

da LE PRESENZE INVISIBILI di Philip Kindred Dick


domenica 3 agosto 2014

IL MATTINO DEI MAGHI

Come può oggi, un uomo intelligente non avere fretta? "Alzatevi, Signore, avete grandi cose da fare!" Ma ci si deve alzare sempre più presto. Accelerare i vostri organi per vedere, capire, pensare, ricordare, immaginare. Il nostro migliore lettore, il più caro ai nostri occhi, se la sarà sbrigata con noi in due o tre ore. Conosco alcune persone che leggono col massimo profitto cento pagine di matematica, di filosofia, di storia o di archeologia in venti minuti. Continua

da IL MATTINO DEI MAGHI di Louis Pauwels e Jacques Bergier


sabato 2 agosto 2014

IL SEGRETO

Sono un vecchio scienziato all'antica. La mia vita si è svolta sempre tra casa e università, dove ho insegnato fisica a migliaia di allievi. Sono rimasto vedovo piuttosto presto, con una figlia che è stata lo scopo della mia vita. Il migliore dei miei allievi la sposò. Così io sono diventato il suocero del famoso Alak Allain, il giovane fisico di grande fama a cui si deve in gran parte l'invenzione della bomba Z. Aforismi di Campanile

da ASPARAGI E IMMORTALITA' DELL'ANIMA di Achille Campanile


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...