Cookies Alert



Questo Blog Contiene Cookies anche di terze parti su cui non si ha possibilità di operare. Te lo diciamo solo per romperti i coglioni, tanto l'alternativa sarebbe disdire internet e tornare al 1993.

Sound Of Kostia

Loading...

giovedì 31 dicembre 2015

IL CATALOGO DELLE MOGLI

Edward Flaswell acquistò il suo planetoide a scatola chiusa presso la filiale terrestre dell'Ente Territori Interstellari. Lo aveva scelto in base a una fotografia che mostrava poco più di una pittoresca catena di montagne. Ma Flaswell amava la montagna e, come disse all'impiegato dell'Ufficio Concessioni:- Potrebbe mica esserci dell'oro in quelle colline là, eh, venditore di fumo? Bibliografia

da MAI TOCCATO DA MANI UMANE di Robert Sheckley


mercoledì 30 dicembre 2015

SULLA CRESTA DELL'ONDA

Io sono il maestro direttore della banda musicale che esegue i festeggiamenti sulla cresta dell'onda.
Siamo in trentadue sistemati su una specie di zatterone che oscilla sospeso in bilico sul liquido crinale, ma non c'è pericolo che scivoli giù da una parte o dall'altra, perché è stato costruito da Dio.
Noi di solito suoniamo schierati sui quattro bordi della zattera, la faccia in fuori, affinché tutto il mondo ascolti. Continua

da LE NOTTI DIFFICILI di Dino Buzzati


sabato 26 dicembre 2015

IL CASTELLO D'OTRANTO

Capitolo 1

Manfredi, principe di Otranto, aveva un figlio e una figlia: quest'ultima, una vergine di rara bellezza, aveva diciott'anni e si chiamava Matilda. Corrado, il figlio, di tre anni più giovane, era un fanciullo pallido e malaticcio, di natura tutt'altro che promettente; eppure era il prediletto del principe, che non aveva mai mostrato nessun segno d'affetto per Matilda. Manfredi aveva già combinato per suo figlio un matrimonio con Isabella, figlia del marchese di Vicenza, la qual era già consegnata dei suoi tutori nelle mani di Manfredi, così che le nozze potessero venire celebrate non appena la salute cagionevole di Corrado lo avesse permesso. Notizie sull'opera

da IL CASTELLO D'OTRANTO di Horace Walpole


venerdì 25 dicembre 2015

L'AVVENTURA DEL FRATELLO SCOMPARSO

Il signor Charles Phillips, come abbiamo già accennato, era un gentiluomo dai gusti spiccatamente scientifici. All'inizio si era dedicato con grande entusiasmo allo studio della biologia, ed il suo primo contributo alle belles lettres era stata una breve monografia sull'embriologia dell'Oloturia Microscopica. In seguito aveva un po' attenuato l'austerità dei suoi interessi, e si era appassionato a materie più frivole come la paleontologia e l'etnologia; nel suo salotto aveva un armadio dai cassetti zeppi di utensili di selce grezza, ed un affascinante feticcio proveniente dai Mari del Sud costituiva l'elemento decorativo più sensazionale dell'appartamento. Friends Of Arthur Machen

da I TRE IMPOSTORI di Arthur Machen


giovedì 24 dicembre 2015

LA NOTTE DEGLI UMILI

Era Natale. Su questo non c'era alcun dubbio: l'atmosfera di buona volontà festaiola pervadeva le strade come un profumo di melassa, zuccheroso, denso e persistente. C'era una giornata di tempo  per completare gli acquisti di Natale, e questa notizia veniva inculcata nei cervelli degli abitanti della città con la stessa forza di un proclama di legge marziale: SOLO UN GIORNO PER GLI ACQUISTI DI NATALE! La Serie su YouTube

da AI CONFINI DELLA REALTA' di Rod Serling





Ai Confini Della Realtà -2x11 - La Notte Degli... di GELATAIO66

mercoledì 23 dicembre 2015

LA VALLE DEL GRANDE VERME

Voglio raccontarvi di Njord e del Grande Verme. E' una leggenda che già conoscerete in molte altre versioni, nelle quali l'eroe si chiama Tyr o Perseo, o Sigfrido, o Beowulf, o San Giorgio. Invece, fu Njord che affrontò l'orrenda Cosa demoniaca uscita strisciando dall'Inferno: e da quel combattimento nacque un lungo ciclo di saghe eroiche, tramandate per secoli fino a quando la sostanza stessa della verità andò perduta nel limbo di tutte le leggende dimenticate. Continua

da IL CICLO DI JAMES ALLISON di Robert Ervin Howard


sabato 19 dicembre 2015

MA IN CHE PARROCCHIA HA STUDIATO CLINTON?

Sul "Sexgate" tutto quello che c'era da dire è stato detto, e tra le cose più originali segnalerei un commento apparso su Internet alla notizia che Paula Jones si è fatta rifare la plastica al naso: "Come farà ora a stappare le bottigliette di birra?"- domanda che pare delirante ma è invece molto pertinente, in quanto mette in luce l'aspetto radicalmente freak di tutta questa storia. Continua

da LA BUSTINA DI MINERVA di Umberto Eco


venerdì 18 dicembre 2015

L'ACCADEMIA

Norme per l'uso dell'Alienometro Cahill-Thomas, Serie JM-14

La Cahill-Thomas Manufactoring Co., dopo anni di esperienza, vi presenta il suo nuovo Alienometro Elegante e di poco ingrombro, questo moderno apparecchio può venire collocato in qualunque stanza della vostra abitazione. Importante: il nuovo modello è l'esatta riproduzione, in formato ridotto, del noto Alienometro C-T, in uso da molti anni presso tutti gli uffici, i locali pubblici, ecc. Niente è stato trascurato per darvi il meglio, a un prezzo accessibile a tutti. La Scheda Del Libro

da MAI TOCCATO DA MANI UMANE di Robert Sheckley


giovedì 17 dicembre 2015

PICCOLI MISTERI

La cascata

Nel grande silenzio dei monti, la voce delle cascate, e cascatelle, se lungamente ascoltata con attenzione, può convertirsi in un discorso articolato, di solito incomprensibile, che si ripete si ripete all'infinito. In certi casi si tratta di veri e propri messaggi in chiave.
Avevo vent'anni quando, con due amici alpinisti, fui costretto a un bivacco, nel resto assai gradevole, tra gli ultimi mughi della Valle dei Frati, sotto il Duranno, in Cadore; valle corredata da molte leggende di spiriti, maghi e tesori nascosti. Là vicino scrosciava una piccola cascata. Cascate Elfiche

da LE NOTTI DIFFICILI di Dino Buzzati


mercoledì 16 dicembre 2015

LA CASA DEL GIUDICE

Quando si avvicinò il tempo degli esami, Malcolm Malcolmson decise di recarsi da qualche parte a studiare in solitudine. Temeva le distrazioni del mare, e temeva anche il completo isolamento della campagna, poiché da molto tempo ne conosceva il fascino; così, concluse di trovare qualche cittadina senza pretese dove non ci sarebbe stato nulla in grado di distrarlo. Continua

da L'OSPITE DI DRACULA di Bram Stoker


martedì 15 dicembre 2015

COME NAUFRAGARE CON SUCCESSO

L'altro giorno qualcuno mi ha chiesto perché secondo me Titanic è divenuto un film di culto, con le ragazzine che asseriscono di averlo visto trenta volte di seguito. Ecco le ragioni che mi sono venute subito in mente. Primo, l'archetipo del naufragio. Da Omero in avanti il naufragio è un evento tragico che oppone la vita e la morte, noi e la maestà della natura, un fragile artefatto umano e la tremenda potenza del mare. Continua

da LA BUSTINA DI MINERVA di Umberto Eco


IL GIARDINO DELLA PAURA

Hunwulf il Vagabondo era un tempo il mio nome. Non so spiegare come faccio a saperlo, neppure pensando a mezzi occulti o esoterici, e non tenterò di spiegarlo. Ogni uomo ricorda la propria vita passata: io invece ricordo le mie vite passate. Come una persona normale rammenta l'aspetto che aveva nell'infanzia, nell'adolescenza e nella gioventù, io rammento tutte le forme che sono state James Allison in epoche dimenticate. In Lingua Originale

da IL CICLO DI JAMES ALLISON di Robert Ervin Howard


domenica 13 dicembre 2015

L'INCONTRO SUL MARCIAPIEDE

Il Signor Dyson passeggiava per Oxford Street, e fissava con blando interesse ogni cosa che attirava la sua attenzione: assaporava in tutto il suo raro sapore la sensazione di essere seriamente al lavoro. L'osservazione dell'umanità, del traffico e delle vetrine sollecitava squisitamente le sue facoltà; aveva l'aria seria, come si conviene a chi ha compiti di grande importanza; e lanciava attenti sguardi a destra e a sinistra, per timore di lasciarsi sfuggire qualche particolare dal significato più o meno acuto. Il Fantasy a Oxford

da I TRE IMPOSTORI di Arthur Machen


sabato 12 dicembre 2015

CRIMINALI CERCANSI

Tom il Pescatore non aveva la minima idea di essere sul punto di cominciare una carriera criminale. Era mattino. Il grande sole rosso era esattamente sopra l'orizzonte e stava seguendo l'altro, più piccolo e più giallo. Il villaggio, minuscolo e ben delimitato unico punto bianco nella verde distesa del pianeta, brillava sotto i raggi dei due soli estivi. Tom nel suo cottage si era appena alzato. La Misteriosa Morte di Mary Rogers

da MAI TOCCATO DA MANI UMANE di Robert Sheckley


lunedì 7 dicembre 2015

RESA DEI CONTI PER RANCE MCGREW

I due cowboy uscirono dal saloon e scesero i tre gradini di legno del portico, fermandosi a guardare la strada polverosa. Uno dei due sputò un getto di liquido marrone, poi si ripulì con la mano il mento ispido di barba.
-Non è ancora arrivato- annunciò.
L'altro giorno tirò fuori di tasca un grosso orologio a cipolla e ne fece scattare il coperchio.
-Arriverà. Lo sa cosa lo aspetta!-
Curiosità su Twilight Zone

da AI CONFINI DELLA REALTA' di Rod Serling


LETTERA D'AMORE

Sono finalmente ritornato, tesoro, ed ora ho aspettao che tu mi raggiunga. Nell'ultima tua lettera, che ho avuto un mese fa, dicevi appunto che non potevi più vivere senza di me. Ti credo, perché uguale é il sentimento mio. Non è come un'attrazione fatale, quasi un castigo? Continua

da LE NOTTI DIFFICILI di Dino Buzzati





domenica 6 dicembre 2015

E' IMPORTANTE FOTOGRAFARE LE PERSONE CELEBRI?

Il mestiere più diffuso è quello di fotografo specializzato di ritratti di scrittori, filosofi, giornalisti. Chiunque scriva anche solo libri di cucina riceve settimanalmente lettere di persone che vi stanno dicendo che hanno avuto un'idea straordinaria: fare un album di fotografie di scrittori contemporanei. Una volta per avere un ritratto fatto da Leonardo o Velázquez dovevate spendere un capitale. Oggi è gratis, ovvero basta abbiate molto tempo da perdere. I Fotografi del XX Secolo

da LA BUSTINA DI MINERVA di Umberto Eco


venerdì 4 dicembre 2015

IL FUNERALE DEI TOPI

Lasciata Parigi per la strada di Orléans, se si attraversa la Enceinte e si prosegue verso destra, ci si trova in una zona aspra e inospitale. A destra e a sinistra, dinanzi e alle spalle, da ogni parte si ergono alti cumuli di immondizie e rifiuti accumulatisi col passare degli anni.
Parigi ha una sua vita notturna pari a quella diurna, e coloro che varcano la soglia di un albergo in Rue de Rivoli e in Rue St. Honoré a tarda notte  o ne riemergono al mattino molto presto possono supporre, avvicinandosi a Montrouge, se già non lo hanno intuito, lo scopo di quei grossi carri (che assomigliano vagamente a delle caldaie montate su ruote) in  cui ci si imbatte di continuo procedendo nel proprio cammino. Continua

da L'OSPITE DI DRACULA di Bram Stoker


martedì 1 dicembre 2015

UNA STORIA POSSIBILE

Fu il più dannato dicembre che avessi mai visto a New York. Del resto, qualunque sia il tempo, Manhattan ha sempre la peggio: in estate si scoppia di caldo, e d'inverno ci si trova immersi nella neve e nel fango fino alle caviglie. Sul litorale, invece, gli inverni sono più miti.
Ero arrivato dalla Pennsylvania il giorno prima in treno, e durante il viaggio eravamo rimasti bloccati due volte perché avevano dovuto sgombrare i binari.

di Damon Knight da MILLEMONDIESTATE 1986


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...