Cookies Alert



Questo Blog Contiene Cookies anche di terze parti su cui non si ha possibilità di operare. Te lo diciamo solo per romperti i coglioni, tanto l'alternativa sarebbe disdire internet e tornare al 1993.

Sound Of Kostia

Loading...

lunedì 31 dicembre 2012

DUNE

All'inizio, è indispensabile porre ogni cura nello stabilire i più esatti equilibri. Ciò è ben noto ad ogni sorella Bene Gesserit. Così, nell'intraprendere lo studio della vita di Muad' Dib, conviene per prima cosa collocarlo esattamente nel suo tempo: egli nacque nel cinquasettesimo anno dell'imperatore Padiscià Shaddam IV. Cura ancora maggiore va usata nel collocare Muad' Dib nel suo giusto luogo; il pianeta Arrakis. Non ci si deve lasciare ingannare dal fatto che egli sia nato su Caladan e vi abbia trascorso i primi quindici anni. Arrakis, il pianeta noto come Dune, è la sua patria, per sempre.  Tutti i Dune di Frank Herbert

da DUNE di Frank Herbert  Wikia di Dune


venerdì 28 dicembre 2012

SCIOPERO MONDIALE DEI DROGATI

Alle mie orecchie giunge nitida la voce di uno speaker: "Lo sciopero dei tossicodipendenti è totale, una decisione drastica che ha letteralmente messo in ginocchio l'economia mondiale. Clamorosa la notizia del suicidio dell'industriale farmaceutico Kranz, il maggior produttore delle cosiddette spade, le siringhe da insulina. Licenziamenti a catena nelle fabbriche di autoradio: non le ciula più nessuno.

da ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI di Paolo Rossi Leggilo Tutto


giovedì 27 dicembre 2012

RITRATTO DI ME STESSO DA CUCCIOLO

Allora Benigni, di che cosa vogliamo parlare?
Non voglio parlare di botanica. la cosa che mi interessa in questo momento è più il teatro che l'agricoltura in genere.,,  Biagi intervista Benigni

da E L'ALLUCE FU di Roberto Benigni -


mercoledì 26 dicembre 2012

IL SORCETTO CON LA CODA CHE PUZZA

Si racconta che una volta c'era un Re, e questo Re aveva una figlia, bella da non dirsi. Le venivano proposte di matrimonio da Regnanti e Imperatori, ma solo suo padre non la voleva dare a nessuno perché ogni notte lo svegliava una voce che diceva:- Non maritare tua figlia! Non maritare tua figlia!-  Un Libro

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino


martedì 25 dicembre 2012

MA CHI L'HA FATTO IL MONDO?

Wojtyla Papa Wojtyla, secondo me, è il più grande papa vivente che c'è oggi in Italia! Wojtyla! Il Vaticano! Ora, a parte Wojtyla, che è il globe-trotter... Con tutta la fame che c'è nel mondo c'hanno soldi in banca, lo IOR: Istituto Opere Religiose. Come si chiama il croupier del Vativano? Marcinkus. Che, si mette soldi in banca con la fame che c'è nel mondo?! Come se Gesù avesse messo i pesci in frigorifero:"Guarda, mettili nel frigorifero..."  Leggilo Tutto

da E L'ALLUCE FU di Roberto Benigni


lunedì 24 dicembre 2012

TITANIC: IDEA PER UN FILM

Sfila la pellicola, titoli di testa: "il reale affondamento del Titanic". Ripreso da due cineoperatori, regia di Peter e John. Nella sceneggiatura leggo la prima inquadratura: la prua della nave taglia il mare come un coltello taglia il burro. Nella sala comando: il capitano, un gentiluomo; una persona per bene; l'ufficiale in seconda; il nostromo e un marinaio, tutti fissano l'orizzonte. Continua

da SI FA PRESTO A DIRE PIRLA di Paolo Rossi


sabato 22 dicembre 2012

L'UOMO PUNTUALE (Secondo racconto del viaggiatore)

Giunsi a sera nella piccola stazione di T., una costruzione triste e appartata che ospitava un unico binario, in uno spiazzo ingombro di fossili metallici, tra cui una locomotiva preistorica abitata da randagi bipedi e quadrupedi.
All'interno della stazione c'erano quattro lunghe panche, un tabellone degli orari, una biglietteria chiusa.
Ero l'unico viaggiatore. La Fanpage Ufficiale di Benni su Facebook

da L'ULTIMA LACRIMA di Stefano Benni


mercoledì 19 dicembre 2012

ADOLF H. IL PIU' GRANDE COMICO DEL SECOLO

Io grande comico del secolo. Come cominciato? Trovavo Brema 1927. Più grande agenzia teatrale germanica, la Mein Kampf. C'erano due agenti tedeschi che discutevano fra di loro di pericolo perché il Kaiser, grande comico passato tedesco, era uscito fuori di cotenna e loro avevano solo quarantott'ore per trovare dittatore. Io facevo l'imbianchino, stavo verniciando quando arrivano due tizi che volevano fare provino per dittatore. Leggilo Tutto (Proprio Tutto)

da ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI di Paolo Rossi


lunedì 17 dicembre 2012

LA VECCHIA NELL'ORTO

C'era una volta un orto di cavoli. Ea un anno di carestia, e due donne andarono in cerca di qualcosa da mangiare. -Comare,- disse una, -andiamo in quest'orto a cogliere cavoli.
E l'altra: -Ma ci sarà qualcuno!-
La prima andò a vedere. -Non c'è nessuno! Andiamo!-
Entrarono nell'orto e colsero due bei fasci di cavoli.  Leggila Tutta

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino


domenica 16 dicembre 2012

FRIGIDAIRE

Cap.1 L'Illuminazione

Dove si racconta di come la storia sia in gran parte frutto del caso.

Prologo

La rivista Frigidaire è stata concepita sin dal principio come un romanzo unico nel quale intrecciare racconti diversi, l'Universale e il Particolare, il Falso e il Vero, il Presente e il Passato, la Satira, la Parodia e la Tragedia. Non una pubblicazione di genere, ma un viaggio stupefacente alla ricerca dell'illuminazione. In questo viaggio, come accadeva in quelle settecentesche traversate d'europa in carrozza, si sono cambiati spesso i cavalli nelle stazioni di posta, alcuni viaggiatori sono scesi, altri sono saliti, troppi sono morti.

da FRIGIDAIRE di Vincenzo Sparagna Il Sito Ufficiale

sabato 15 dicembre 2012

L'INFATICABILE RANOCCHIO

-Zenone è stato il primo grande scienziato- asserì il professor Hardy, fissando con sguardo severo i suoi studenti.- Ad esempio, prendiamo il suo paradosso del ranocchio e del pozzo. Come ha dimostrato Zenone, il ranocchio non raggiungerà mai il bordo del pozzo. Ogni salto è la metà del salto precedente. Gli resterà sempre sa percorrere un margine piccolo ma molto reale.

da LE PRESENZE INVISIBILI vol 1 di Philip Kindred Dick Una recensione


venerdì 14 dicembre 2012

LO SQUADRONE

Sta sfilando una squadra di calcio... E' l'Invincibile Armata... lo squadrone di calcio che tremare il mondo fa! Il primo è il portiere: Rolling Mountain, Montagna Rollante. Un portiere grosso e intelligente come un container. Ha due mani così due spalle così due schiene così...una volta ha stretto la palla al petto e l'ha persa tra i peli del torace.  Leggila Tutta

da ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI? di Paolo Rossi


giovedì 13 dicembre 2012

LA PENNA DI HU

Un Re divenne cieco. I dottori non sapevano farlo guarire. Finalmente, uno disse che l'unico rimedio per ridare la vista agli occhi ciechi era la penna di hu.
Il Re aveva tre figli, li chiamò e disse:- Figli miei, mi volete bene? -
- Come alla nostra stessa vita, padre. -  dissero i figli.
- Allora dovete procurarmi una penna di hu perché io riabbia la vista. Chi di voi me la porterà, avrà il mio Regno.- Leggila Tutta

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino


martedì 11 dicembre 2012

LO SVENTRAPAPERE

Sesso Ma cosa avete voi donne che attira così l'omo? Me lo avete a dire, oramai son giunto all'età. Devo sapere cosa c'avete in quella zona là, giusto per saperlo. C'hai un trattore? Un treno? La Firenze Mare? La galleria del Monte Bianco? Fammi vedere un secondo, giusto per vedere un attimo quell'affare là. Mai visto? Sì, qualche volta sì, a dir la verità. Ma come mai attira tanto l'omo quell'azienda là? Piero Angela dov'è? Angela, ma lei che ha fatto il viaggio dentro il corpo umano me lo vuol dire che cosa c'è là nella donna?

da E L'ALLUCE FU di Roberto Benigni Leggilo Tutto


lunedì 10 dicembre 2012

OMAGGIO A LENNY BRUCE

Bene, questa sera credo che non posso esimermi, signore e signori, dal parlare dei miei argomenti preferiti. Parlerò quindi di sesso, di droga, di politica.
Be', questi sono tempi particolari. Mi è venuta in mente una cosa: sapete perché, a proposito di sesso, sapete perché alle otto di sera in televisione fanno vedere sempre, in continuazione, proprio quando sono svegli i bambini, gli squartamenti in Bonia o le fucilazioni in Somalia, i telefilm dove i poliziotti si sbudellano il cervello, si tagliano la gola con i narcotrafficanti colombiani, film tipo Sterminator dove ne fanno di tutti i colori e poi ci si ricollega di nuovo con la Bosnia... Un pizzico di Bruce

da ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI di Paolo Rossi


L'UOMO VARIABILE

Il commissario della Sicurezza Reinhart salì rapidamente gli scalini ed entrò nel Palazzo del Consiglio. Le guardie su scostarono per lasciarlo passare, e lui fece il suo ingresso nel familiare ambiente dove le grandi macchine ronzavano in continuazione. Sul volto magro gli occhi s'illuminarono per la tensione e si misero a fuoco sul calcolatore centrale SRB per leggere gli ultimi dati.  Il Racconto a Fumetti

da LE PRESENZE INVISIBILI vol 1 di Philip Kindred Dick


L'OSPITE D'ONORE

Più di duemila gabbiani furono abbattuti a mitragliate mentre, attirati dall'odor di buffet, tentavano di avvicinarsi all'Indomito in quella storica notte. Il capitano Calcante era stato perentorio:
-Nessun maledetto spione pennuto sorvolerà la mia nave durante la festa della Nuova Destra.- Continua

da L'ULTIMA LACRIMA di Stefano Benni


domenica 9 dicembre 2012

QUANDO PENSO A BERLUSCONI

Politicamente corretto Fermiamoci al concetto politico corretto: Berlusconi è un bischero. Fa schifo, no?

Berlusconi L'uomo che possiede tutto, che se compra "La Repubblica" non va in edicola, ma passa direttamente alla direzione e si porta via anche "L'Espresso" e l'intera Mondadori. Sempre con quel doppiopetto anni '30, sembra la parodia di un gangster: Al Cafone. Leggine Altre

da E L'ALLUCE FU di Roberto Benigni


IL LADRO

La serata in villa si prospettava piacevole. Dopo un breve dibattito si decise di mangiare in terrazzo. Qualcuno si era lamentato delle zanzare, da cui una discussione sull'uso degli zampironi. L'editore E. si era dichiarato contrario a ogni forma di manipolazione dell'equilibrio naturale. Il filosofo G. aveva invece tessuto un elogio dello zampirone, inteso come risposta razionale non-violenta alla sterilità sanguinaria e irrazionale, poiché le zanzare pungono e non sono utili a nulla. Leggilo Tutto

da L'ULTIMA LACRIMA di Stefano Benni


UN UOMO A RISCHIO

L'uomo uscì sulla veranda e studiò la giornata. Luminosa e fredda, con la rugiada sui prati. Abbottonò il cappotto e mise le mani in tasca. Quando si incamminò giù per i gradini, i due bruchi che aspettavano sotto la cassetta della posta si contorsero, pieni di interesse.
-Se ne va- disse il primo. -Trasmetti il rapporto.
Mentre il secondo bruco cominciava a fare le sue segnalazioni, l'uomo si fermò e si girò di scatto.

da LE PRESENZE INVISIBILI vol 1 di Philip Kindred Dick Un Saggio


IL CAPITANO E IL GENERALE

C'era una volta un Re che aveva un figlio. Questo figlio sposò la Principessa Teresina. Finita la festa, il Reuzzo si sedette nella sua stanza tutto malinconico e impensierito. -Cos'hai?- chiese la sposa.
-Ho, Teresina mia, che dobbiamo fare un giuramento quando il primo di noi morrà, l'altro deve stare a vegliarlo per tre giorni e tre notti chiuso nella tomba.
-Se non è che questo!- disse la sposa. Prese la spada, e baciarono la croce che c'era sull'elsa, in segno di giuramento.

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino Leggi


IL CLOWN

Questo spettacolo è dedicato a un clown.

Allora c'era questo clown
e questo clown era un tipo felice
giuro che era un clown felice per davvero.

da ERA MEGLIO MORIRE DA PICCOLI? di Paolo Rossi

venerdì 7 dicembre 2012

IL VITELLINO CON LE CORNA D'ORO

Si racconta che c'era un marito e una moglie, e avevano due figli, maschio e femmina. Morì la moglie, e il marito passò a seconde nozze; e la nuova moglie aveva una figlia orba da un occhio.
Il marito era contadino e andò in un feudo a lavorare. La moglie, quei due bambini di cui era matrigna, non li poteva vedere; fece il pane e li mandò a portarlo al marito; ma per farli perdere li mandò in un altro feudo, dalla parte opposta. Leggilo tutto (PDF)

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino


giovedì 6 dicembre 2012

LOMBRITTICOETICA (storie morali)

Un lombrico stava attaccato all'amo. Un pesce lo vide.
-Adesso ti mangio - disse.
-Se mi mangi- disse il lombrico- verrai mangiato a tua volta.
Il pesce se ne fregò, lo mangiò e fu mangiato.

da L'ULTIMA LACRIMA di Stefano Benni Leggilo tutto


sabato 1 dicembre 2012

IL LINGUAGGIO DEGLI ANIMALI E LA MOGLIE CURIOSA

Una volta c'era un giovane maritato, che non potendo più trovar da campare dalle sue parti emigrò in un altro paese e si mise a servizio da un prete. Un giorno, lavorando in campagna, trovò un grosso fungo, e lo portò al suo padrone. E il prete gli disse:- Torna in quello stesso posto domani, e scava dov'era il fungo, e quel che trovi portamelo. Il contadino scavò e trovò due vipere. le ammazzò e le portò al padrone.

da FIABE ITALIANE di Italo Calvino Leggilo tutto


IL NUOVO LIBRAIO

Un mazzo di chiave logore e rossastre, di cui una colpiva per l'anacronistica mole e vetustà. Una chiave coperta di calcare ferrigno, come recuperata del fondo dell'oceano, con un'impugnatura ovale attraversata da arabeschi metallici, minuscolo cancello di un guardino di fate. Il collo della chiave è esageratamente lungo e termina in un profilo di mostro dentato, scanalato, in una merlatura tormentatissima come suo compito non fosse aprire una serratura, ma confrontarsi con lei in una partita di astuzie, mosse e contromosse, dente contro anfratto, pieno contro vuoto, artiglio contro fauce. Continua

da L'ULTIMA LACRIMA di Stefano Benni


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...